Valentina Bruno

Informazioni sul maestro

Attrice e ballerina. Diplomata nel 2002 come ballerina tersicorea (danza classica, moderna e musical) nel 2009 inizia a studiare il tango argentino con Roberta Beccarini, una delle ballerine di tango più apprezzate, sia in Italia che all'estero.

Ha seguito molti workshop con maestri argentini di fama internazionale, fra cui Miguel Angel Zotto e Diana Guspero, Mariana Montes, Osvaldo Roldan e Anna Maria Ferrara, Pablo Veron, Pablo Garcia e Los Hermanos Macana.

Dal 2010 al 2011 approfondisce lo studio del tango proprio grazie ai Fratelli Macana, per poi ballare con loro nel 2013 sul palcoscenico del Teatro Nazionale di Milano e ancora nel 2014 ha partecipato al tour invernale del fortunato spettacolo "Tango Macho", che ha incluso una replica al prestigioso Teatro Filarmonico della Fondazione Arena di Verona.

Dal 2011 collabora stabilmente con Antonio Lalli e la sua associazione Tangare.

Nell'estate del 2013 inizia un'altra fortunata collaborazione con la Scuola Tango Roma del maestro Christopher Humphris, con il quale ha realizzato dei video clip di tango a cura del regista Marco Reale e vinto il premio della critica per la rassegna di corti teatrali "Interno argentino con tango" al Teatro Antigone di Roma. ​

Dal 2014, oltre alle collaborazioni già citate, organizza lezioni e stages con altri artisti, quali Julio Avarez, David Alejandro Palo, Dennys Fernandez Escobar e Ricardo Freyre.

 

 

 

 

Rimani in contatto

Descrizione dello stile

Sono stata a stretto contatto con l'insegnamento fin da quando ero bambina, perché mia nonna era un'insegnate talentuosa e naturalmente dotata. Ha insegnato matematica e fisica per tutta la vita: iniziava alle 8 di mattina a scuola e non si fermava fino all'ora di cena, dando lezioni private a casa. Io ero piccola e passavo i miei pomeriggi a casa sua. Mentre la imitavo, giocando in silenzio nel corridoio a fare la maestra ai miei allievi immaginari, immagazzinavo un'abilità che mi sarebbe stata poi molto utile. 

Mia nonna aveva un bel rapporto con i suoi alunni, li portava ad avere fiducia, a non avere paura di sbagliare, li rendeva liberi di imparare con attenzione, concentrazione e rispetto ma con un modo di fare informale, che aiutava e stimolava la libera associazione di idee e la capacità creativa di trovare soluzioni.

I suoi studenti la ricordano ancora con amore, sebbene non sia mai stata di manica larga con i voti alla fine dell'anno scolastico, eppure quasi tutti le sono ancora grati per la sua capacità di rendere semplici e comprensibili cose apparentemente davvero complesse.

Io penso di aver ereditato qualcosa da lei.

Ho iniziato la mia avventura nell'insegnamento quando ero molto giovane, dando lezioni private di matematica, italiano e inglese prima ai ragazzi della mia età, poi anche a persone più grandi di me. 

A 19 anni, nello stesso periodo in cui completavo gli studi liceali, mi sono diplomata come ballerina tersicorea e insegnante di danza; per due anni ho quindi collaborato con una scuola elementare, occupandomi dei movimenti scenici e delle coreografie per i progetti teatrali.

Ho potuto lavorare con i bambini, osservando ed analizzando il loro comportamento e le loro potenzialità fisiche. Ho ottenuto buoni risultati: hanno migliorato la capacità di relazionarsi fra loro e con i loro corpi, hanno lavorato duro ottenendo risultati artistici di buona qualità, senza mai perdere di vista, però, l'importanza del divertimento e del senso dell'umorismo. 

Mi piace molto lavorare con i bambini, per questo nel 2013 ho accettato di lavorare di nuovo con loro in una scuola di danza, come maestra di un corso di danza-gioco per bambini dai 5 ai 7 anni.

A 26 anni poi, d'improvviso, mi sono imbattuta nel tango ed è stato amore a prima vista: incontravo finalmente qualcosa che unisse la mia passione per la danza e quella per il teatro! Ho iniziato a studiare con Roberta Beccarini, una ballerina e maestra favolosa, che ha certamente formato il mio stile, dandomi una quanto mai utile base tecnica. 

Lei mi ha fatto conoscere Pablo Garcia, con il quale avrei poi studiato elementi e coreografie di tango show e tecniche di respirazione e gestione dell'energia, per permettere al mio tango di diventare più consapevole, fluido e stabile. 

La mia prima maestra di tango ebbe anche il merito di presentarmi Los Hermanos Macana, che sarebbero stati i miei successivi mentori. Loro si sono occupati di me quasi fossi una sorella minore ed è nata un'amicizia per la quale non sarò mai abbastanza grata. Non solo hanno condiviso con me la loro immensa conoscenza a livello di ballo, ma mi hanno anche insegnato la storia, la musica, gli aspetti culturali di questo affascinante mondo. Gradualmente, ho avuto l'onore di poter collaborare con loro, dapprima come assistente durante lezioni e stages, fino poi a ballare in coppia con uno dei due Fratelli, nel loro spettacolo Tango Macho. Ho dovuto viaggiare parecchio per seguirli e mi è piaciuto tantissimo. 

Nel frattempo, a Roma, iniziavo la collaborazione con Antonio Lalli: anche lui ha contribuito alla mia crescita, sia come ballerina sia come insegnante di tango. Diventai una delle sue assistenti nel 2011 e, mano a mano, una delle sue partners preferite con cui esibirsi ed insegnare.

Un altro incontro fortunato è stato di sicuro quello con Christopher Humphris, con il suo metodo di insegnamento meticoloso, appassionato ed innovativo. 

Come risultato delle mie esperienze, posso dire che amo lavorare con grande rispetto per le persone a cui insegno; provo a trasmettere le mie conoscenze sul tango ed il rispetto che ho imparato ad avere nei confronti della musica e della cultura del tango. Forse sono un po' severa ma, fortunatamente, sono anche dotata di senso dell'umorismo, quindi le mie lezioni tendono ad essere complessivamente piacevoli per chi vi prende parte. Mi piace anche utilizzare esercizi presi in prestito dalla mia esperienza teatrale, per rendere le persone più sicure, concentrate e "dentro" quello che stanno facendo, permettendo loro di sentire il tango come una possibilità di crescita personale, come una nuova possibilità di comunicazione con loro stessi e con gli altri. 

Location abituali

Milonga Los Artistas

Via Gian Leonardo Ceruso 22, Roma

Ostia Danza

Via Lucio Lepidio 5, Ostia (Roma)

Prossimi eventi

Nessun evento in programma